venerdì 20 ottobre 2017

Librerie per ragazzi: ieri, oggi, domani.

Ed ecco il programma del convegno promosso da Alir. Associazione librerie indipendenti per ragazzi,

con il Patrocinio del Comune di Monopoli.
Due giornate fitte di interventi per parlare di libri, lettori, cultura.
Scoprite di più sul sito di Alir

Redazione Zazienews



venerdì 13 ottobre 2017

White Ravens 2017



Con piacere annunciamo i libri italiani inseriti nei White Ravens 2017, frutto del lavoro di selezione condiviso con Gabriele Poeschke, Internationale Jugendbibliothek di Monaco di Baviera

Silvana Sola


 Matteo Farinella, Benvenuti a Cervellopoli, Editoriale Scienza

Luisa Mattia, Luigi Ballerini, Cosa saremo poi, Lapis edizioni

Silvia Vecchini, Sualzo, Forse l'amore, Tunué

Fabrizio Silei, Simone Massi, Il maestro, Orecchio Acerbo

Daniele Aristarco, Nicolò Pellizzon, Io dico no!, Einaudi Ragazzi

Patrizia Rinaldi, Marco Paci, La compagnia dei soli, Sinnos

Giovanna Zoboli, Mariachiara Di Giorgio, Professione coccodrillo, Topipittori

Serena Ballista, Chiara Carrer, Una stanza tutta per me, settenove

lunedì 28 agosto 2017

Gianni De Conno

Gianni De Conno se ne è andato. Presto, troppo presto.
Lo ricordiamo con una galleria di immagini che ci riportano il suo segno originale, la sua ricerca, la sua poetica.

La redazione Zazienews


Bruno, Tognolini, Attacchino, Gallucci, 2013


Paolo di Paolo, Giacomo il signor bambino, Rrosee Selavy, 2015



Black & White / Make the Peace, Emergency Onus 



Restore the world, Marlena Agency


Monster #/ Tribute to Sendak, Babalibri/Equilibri


Aa. Vv., Poesie alla luna, Rizzoli, 2009


Lucy Maud Montgomery, Anna dai Capelli Rossi, Rizzoli, 2005


lunedì 12 giugno 2017

Osservare con occhi nuovi e pretendere la bellezza

SPECIALE ACCADEMIA DROSSELMEIER





Signori, per favore,
vogliatemi spiegare
per diventare grandi
cosa bisogna fare.

Gianni Rodari,  Margherita Micheli (ill. di), I nani di Mantova, Motta Junior, 2009

Anche dalle mie parti - non solo in quel di Mantova - è sempre stato momento di grandi domande. Devo, però, constatare che quando mi è venuta in mente l’idea di frequentare l’Accademia Drosselmeier di domande ne avevo più del solito e venivano da un trascorso di esperienze eterogenee. Già da tempo interessata al mondo dell’editoria e dell’illustrazione e con, alle spalle, una formazione da progettista grafica, il mio sguardo, attento al visivo e alla forma dell’oggetto libro illustrato, desiderava in quel momento indagare maggiormente un ambito di competenza nuovo quale, per me, la letteratura per ragazzi.
Così, proprio cercando il distacco dalle immagini per andare più incontro alle parole, ho riscoperto come i due mondi siano intrinsecamente legati e quanto sia basilare, per chi si occupa di progettazione e design, avere la capacità di esaltare quel legame. Penso, infatti, che il libro illustrato sia un luogo speciale nel quale, molto più che in altri, immagine e testo si servono a vicenda. Ed è proprio nel loro gioco di equilibrato incastro che chi guarda, non solo può iniziare un meraviglioso processo di scoperta, ma può anche incappare nel piacere della lettura.

illustrazione di Daniela De Luca

Tornare a osservare il mio “mestiere” con occhi nuovi e più consapevoli; ritrovarne la funzione; costruire una coscienza critica più forte e capace di discernere l’importante dal superfluo; avere e mantenere un approccio multidisciplinare e curioso; pretendere la bellezza e respingere l’assuefazione alla bruttezza. Tutte queste cose costituiscono il bagaglio di competenze e la forma mentis che sento di aver acquisito alla Drosselmeier. 
Non so descrivere esattamente come ciò sia avvenuto, non senza dilungarmi facendo un lungo elenco delle esperienze che ho potuto fare. Di certo, ho approfondito le mie conoscenze in materia di editoria per ragazzi grazie all’incontro con figure professionali competenti: ho appreso tanto da Silvana e Grazia (in particolare dal loro approccio complementare alla stessa materia di studio), nonché dai numerosi editori, illustratori, autori ed esperti che hanno tenuto lezione raccontando la loro esperienza. Ho, inoltre, imparato moltissimo grazie al dialogo, al continuo scambio di idee e alla condivisione con le mie stesse compagne di corso, perché nell’incrociare pensieri e percorsi diversi ho, inevitabilmente, modificato e fatto fare nuovi passi ai miei. 

Deborah Mosconi




ACCADEMIA DROSSELMEIER OPEN DAY 2017

Vi ricordiamo che il 13 giugno alle 18, l'Accademia Drosselmeier apre le porte della nuova sede di Via Nosadella 51/a per la presentazione dei nuovi corsi 2017/2018.
Vi aspettiamo!

* è gradita conferma di partecipazione


www.accademiadrosselmeier.com
accademiadrosselmeier@gmail.com

venerdì 9 giugno 2017

Un nido magico

SPECIALE ACCADEMIA DROSSELMEIER


Vanna Vinci, Piccola enciclopedia dei dinosauri, 24 Ore Cultura, 2017 

L'Accademia Drosselmeier.
Un nido magico in cui potersi riparare, per me che venivo da un intensivo periodo di lavoro di ricerca (ovviamente gratuito) per l'università di Bologna (così imbalsamata e lontana dalla vita reale). Per me era un sogno ascoltare discorsi vivi, concreti e mai retorici su progetti realizzati e da poter costruire. Quel nido era ed è un bel posto in cui poter imparare a volare, lontano dalle dinamiche del mondo universitario. E' un posto che serve per formarsi, per fare ricerca e per diventare ottimisti. L'opportunità di conoscere donne che hanno fatto dei loro ideali un esempio di vita vera, mi entusiasmava. Mi ricordo che spesso mi commuovevo quando sentivo parlare quelle due maestre (un po' streghe, un po' zie)... loro sono Donne che amano, adorano il proprio lavoro. E il loro amore si sente. Profuma di libri. E' magico. Da fiaba. La libreria che hanno realizzato, i progetti culturali, le mostre, le attività di alto spessore pedagogico proposte da loro negli anni, sono esempi concreti di tutto questo e hanno di fatto permesso a tanti bambini di scoprire nuovi orizzonti. La formazione in Accademia Drosselmeier è stata un riconoscere me stessa, la mia indole. Ho sempre pensato che il mondo della letteratura per bambini e ragazzi abbia un potere salvifico perché parla anche ai bambini che abbiamo dentro. Perché parla davvero a tutti. E ha a che fare con l'arte.
Nel breve periodo, successivo all'accademia, in cui ho fatto la libraia è stato bellissimo vedere la riconoscenza dei bambini che dopo aver letto un libro da me proposto, mi venivano a ringraziare. 

Toc, toc? C'è qualcuno che abbia voglia di iniziare a volare alto con me, nell'incantevole Trieste?  Il mio sogno sarebbe quello di aprire qui una libreria per bambini e ragazzi ed organizzare mostre ed eventi per i più piccoli.. Insomma, io sono qui. E vi aspetto a braccia aperte.

Margherita Garzya




ACCADEMIA DROSSELMEIER OPEN DAY 2017

Vi ricordiamo che il 13 giugno alle 18, l'Accademia Drosselmeier apre le porte della nuova sede di Via Nosadella 51/a per la presentazione dei nuovi corsi 2017/2018.
Vi aspettiamo!

* è gradita conferma di partecipazione


www.accademiadrosselmeier.com
accademiadrosselmeier@gmail.com