giovedì 1 dicembre 2016

Rispondere all’appello



Quando ho letto il titolo del libro La classe dei banchi vuoti, in catalogo per le edizioni Gruppo Abele, ho pensato ad un libro sull’abbandono scolastico.
Uno sguardo più attento e poi una lettura con il giusto tempo, mi ha messo di fronte a tanti banchi vuoti di bambine e bambine, ragazze e ragazzi, che non sarebbero più tornati ad abitarli.
Ma non perché refrattari alle regole scolastiche o vittime di un mondo adulto che li ha obbligati a lasciare il mondo dell’infanzia velocemente, ma perché uccisi.
Uccisi perché figli di magistrati e presenti, accanto al padre, durante un attentato, uccisi perché testimoni di un omicidio, perché destinatari di proiettili che hanno sbagliato traiettoria, perché hanno infranto le regole della criminalità organizzata o semplicemente perché erano nel posto sbagliato, in geografie lontane da quelle associate, più frequentemente, ad azioni di mafia, di camorra, di ‘ndragheta.


Luigi Ciotti, don Luigi Ciotti, li racconta questi assenti “giustificati”, li racconta nella loro speranza di vita, di crescita, nel desiderio di normalità o di cambiamento. Ci fa sentire la loro voce, e poi, poco dopo, il silenzio assordante dell’assenza, ci obbliga all’ascolto di quel silenzio e ci invita a prendere parola.
Si chiamavano Dodò, Annalisa, Giuseppe, Nadia, Caterina, Simonetta, Benedetto, Salvatore. A loro Sonia Maria Luce Possentini dà loro un volto, ci riporta, nelle sue illustrazioni, le loro espressioni, i luoghi in cui hanno camminato, gli oggetti che hanno amato.
Li rende presenti ad un appello al quale un giorno hanno smesso di rispondere.
Un appello al quale possono rispondere, con tono forte, tutti gli altri, e anche noi, nel perenne ricordo di ciò che sono stati.

Silvana Sola

mercoledì 30 novembre 2016

MOLLA


Numero 1, tema La cittá. Il nuovo magazine per bambini é pronto! 
L'ho trovato in libreria al ritorno dalle intense giornate toscane.
Che gioia! Sapere che in una qualche parte d'Italia c'é una redazione che lavora per i bambini mi riscalda il cuore. Auguro a MOLLA un grande successo.

Grazia Gotti







martedì 29 novembre 2016

Il mago di Oz


Il mago di Oz nacque dalla penna di L. Frank Baum nel 1900. Ad una prima edizione meravigliosamente illustrata da W.W. Daenslow ne seguirono tante altre .

Il testo dello scrittore americano è diventato soggetto di un famosissimo film di Victor Fleming, che in una nuova versione restaurata, è in uscita nelle sale dall'11 dicembre.
Con l'occasione la Cineteca di  Bologna e Giunti Editore propongono un ciclo di letture e laboratori per bambini dai 5 anni.
Domenica 4 dicembre alle 16, la Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani ospita la data Bolognese di questo mini tour dedicato al celebre romanzo.
Qui la locandina.
La redazione Zazienews






lunedì 28 novembre 2016

21 DONNE ALL'ASSEMBLEA


Le donne italiane votarono per la prima volta nel 1946. Votarono in tanti paesi e città per ripristinare i consigli comunali. Poi, nello stesso anno, votarono di nuovo per eleggere i rappresentanti del popolo all'Assemblea costituente. Fra questi rappresentanti le donne erano ventuno: nove comuniste, nove democristiane, due socialiste, una per il Movimento dell'Uomo Qualunque. Erano molto diverse fra loro - per età, ceto, esperienza - eppure, in quel periodo definito "uno stato di grazia", riuscirono a lavorare insieme. Alcune parteciparono al dibattito che partorì la Carta costituzionale. Chi erano queste donne?
Si presenta stasera alle 21, al Teatro Virginian di Arezzo, 21 DONNE ALL'ASSEMBLEA, il nuovo libro di Grazia Gotti per l'editore Bompiani. L'incontro è promosso dalla libreria per ragazzi La casa sull'albero.
Mercoledì 30 novembre il libro sarà presentato a Torino, sempre alle 21, alla Libreria il Ponte sulla Dora.
Domani, martedì 29 novembre, la tappa del tour è a Bologna, ore 18.30, alla Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani. 
Vi aspettiamo!

La redazione Zazienews

sabato 26 novembre 2016

Giocattoli e Geofantastica


Oggi alla Libreria per ragazzi Giannino Stoppani di Bologna, doppio appuntamento.

Alle 11,  Appunti di Geofantastica, Lavieri edizioni, insieme all'autore Gianluca Caporaso.
Attraverso gli appunti di un viaggiatore straordinario, capace di carpire le storie più intime e segrete di una città, partiamo alla scoperta di Ischia, Terralba, Corleone...
Qui la locandina.

Alle 16 un laboratorio creativo per bambini di 6-10 anni a cura di Studio ARA, per inventare un giocattolo e parlare di diritti. Partendo dalla lettura di Piccolo blu e piccolo giallo di Leo Lionni i bambini costruiranno un gioco che parla del diritto alla casa, al verde, passando per l'istruzione e la comunicazione. Teoria dei colori, materiali eco-sostenibili, riuso, sono i mezzi con cui creare.
L'evento è inserito nel programma di "Bologna Città delle bambine e dei bambini. I diritti dell'infanzia e dell'adolescenza" del Comune di Bologna. 40+1 un diritto per ciascuno, 41 diritti per tutti.
L'iscrizione è obbligatoria, qui le info.

Vi aspettiamo

La redazione Zazienews